Terapia di Coppia

Stai attraversando un momento di crisi con il tuo Partner ...
Hai mai pensato ad una terapia di Coppia ?

La Terapia di Coppia

  • Articolo scritto dal Dott. Gianluca Battista


Iniziamo con l'inquadrare quello che consideriamo un presupposto fondamentale del nostro modo di leggere le difficoltà nella coppia: è molto difficile, un'impresa davvero dura ma non impossibile, che un amore tra due persone resista e si rinnovi nel tempo.

Robert Neburger ha definito non ha caso la parola "coppia" (congiunzione, legame) come un incontro tra due persone che si sono scelte e hanno stabilito un legame durevole, formando una vera e propria microistituzione, con regole implicite e non. Tuttavia, è importante considerare che anche se questa base innata dell'amore è universale, ogni legame di coppia è un mondo a sè stante, ama in modo diverso dagli altri, così come ha distorsioni e aspettative reciproche del tutto personali.

In altri termini, rispetto alla dimensione monogamia, è inevitabile che si presentino percorsi ardui e irti di problematiche ad ogni passaggio del ciclo di vita della coppia, e al contempo è sempre possibile riconoscere nuove consapevolezze e azioni che portino gli elementi della coppia ad una rigenerazione.

Più di mezzo secolo fa Carl Rogers esponeva come condizioni assolutamente necessarie di un un buon esito terapeutico la considerazione positiva - accettazione incondizionata -, la congruenza, l'empatia.

A nostro avviso questi possono essere considerati atteggiamenti-base funzionali alla possibilità di un dialogo all'interno della terapia di coppia che permetta la crescita del sistema coppia.

Spesso le crisi della coppia derivano semplicemente da eventi evolutivamente normali nel ciclo di vita di una coppia. Ad esempio la richiesta esplicita o implicita di un maggiore impegno da parte di uno dei due partner all'altro per il fatto che il tempo sta passando.

Oppure la nascita di un bambino, l'uscita dalla famiglia di origine, la fase di svincolo dei figli che può normalmente portare la coppia genitoriale a tornare a condividere l'esistenza come avveniva prima di diventare genitori.

Tutti eventi di per se stessi naturali ma che facilmente possono mettere a repentaglio un equilibrio messo su nel corso degli anni precedenti.

Nella terapia di coppia può essere molto utile aiutare i partner a consapevolizzare ed esprimere liberamente e reciprocamente i propri sentimenti e i propri bisogni.

Questo può essere fatto con l’aiuto dello psicoterapeuta, in un ambiente mediato, protetto, in un setting, una cornice ben chiara e definita, caratterizzata appunto dalla presenza del terapeuta, oltre che dalla cadenza definita degli incontri e da altri importanti dettagli.

Alla base delle difficoltà di coppia ci sono circoli viziosi a livello di comunicazione, di copione e di relazione disfunzionale.

Una terapia di coppia funziona quando riesce a incidere, e questo non accade alla prima seduta ma nemmeno dopo venti sedute, su queste circolarità, trasformandole sempre più spesso da circolo vizioso a circolo virtuoso, dove i partner riescono a esprimersi, ascoltarsi, addirittura venirsi incontro…

Il primo passo consiste a mio parere nell’imparare a litigare.

Questo significa già molto. Se mentre si discute, si sa gestire il conflitto senza chiudere o amplificare le escalation reciproche, vuol dire aver iniziato a darsi la possibilità di una pausa e di ascoltare l’altro.

Tutto questo ha a che fare con l’incontro/scontro delle proprie ferite.

Inizialmente le persone si incontrano in base alla ferita di ognuno.

Col passare del tempo le stesse due persone si scontrano in base alle stesse ferita.

Questa tematica è un po’ troppo complessa per essere trattata qui. Quello che mi sento di aggiungere è che fin dalla nostra infanzia nessuno è esente dalla possibilità/timore di essere ferito.

Dott. Gianluca Battista - gianluca9969@gmail.com - Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Lazio col n. 10157


Via della Lupa 8, 00100 - Roma | Via Rocca Priora 44, 00179 - Roma | V.le J.F. Kennedy 1, 00046 - Grottaferrata | - Tel. 3395848298
declino responsabilità | privacy | codice deontologico

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.



© 2015. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.